Il 3 febbraio 1986 viene fondata la Pixar

Febbraio 3, 2021
A che titolo?

Mettiamo cuore e testa nel fare i testi. Ma non sempre lo studio porta a conseguire il titolo. Così, ieri si è verificato l’incartesimo: il titolo del giorno prima sul testo di quello dopo. Ce ne scusiamo con tutti i lettori e ringraziamo i tanti che ci hanno scritto per segnalare l’errore. Come rispondere a questa prova di affetto e attenzione? Ci metteremo ancora più attenzione e affetto.

Ogni scrivania è un po’ come un piccolo borgo: è popolata da un orizzonte di pochi personaggi che interagiscono con alternative minime. Si conoscono, ci conoscono.

Capita anche che un giorno uno di questi oggetti bussi alla nostra immaginazione con una novità: non un altro modo d’uso, ma una storia.

Sarà accaduto qualcosa di simile quel 3 febbraio 1986 quando il regista John Lasseter vide la lampada sulla sua scrivania che cominciava a giocare con una palla e la rincorreva con un gracchiare metallico. La piccola avventura di Luxo Junior e della sua mamma lampada sarà all’origine non solo del logo della Pixar, ma di tante altre storie.

Lo aveva intuito bene Buzz Lightyear, il protagonista di Toy Story: «Verso l’infinito e oltre».

In ogni caso, per immaginare tutto questo, occorre avere gli ingranaggi della fantasia davvero ben oleati.

 

Onomastico: San Biagio


Calendarea 2010, Thirty Light Years