Ita|Eng
07-07-2011
Una nuova identità per gli ex mercati generali

Il progetto architettonico e urbanistico per l’’area già dismessa dei Mercati Generali di Roma, a firma del celebre architetto Rem Koolhaas, coniuga esigenze urbanistiche e socio-economiche contemporanee con l’’immenso patrimonio storico e architettonico della città di Roma, in quella che è la più grande opera di riqualificazione urbana dal dopoguerra a oggi.
Inarea realizza il marchio e il sistema di identità per il nuovo complesso polifunzionale. Il nome scelto per il brand, ““EX””, è un chiaro riferimento al vissuto di questo luogo storico della metropoli, creando un legame fra ciò che era ieri e ciò che potrà essere domani. La dizione “”Mercati Generali””, preceduta appunto dalla preposizione “”EX””, rimane in funzione di descriptor, per marcare una dimensione di continuità, riferimento alla tradizione che l’’innovazione rispetta e valorizza.
Attraverso un sofisticato studio sul lettering, il logotipo si fa elemento iconico, quasi un ideogramma che presenta diversi livelli di lettura. Un primo riferimento è ai caratteri romani (la ““X””, il cui nome è, in inglese, “”ex””), e quindi l’’antichità romana e la sua straordinaria eredità per Roma. Ad un ulteriore livello di interpretazione, l’’orientamento verticale del logotipo fa si che esso rimandi alla pianta dell’’area degli Ex Mercati Generali, secondo un orientamento ovest-est.
L’’intero intervento, dal marchio al trattamento delle texture e dei format editoriali, allude ad uno spazio che trascende la storia e si fa metafora di un’’idea “”classica”” di civitas; uno ““spazio fatto di tempo”” che, proprio per il suo essere metafisico e immanente, diventa ““autenticamente contemporaneo””.